grad2
eyJpdCI6IkdlbGF0byBhbCBQaXN0YWNjaGlvIn0=eyJpdCI6IlBlcGVyb25jaW5vLCB0cnkgSXRhbHksIn0=
TRYITALY-LOGO
image-116
TRYITALY-LOGO
image-116

PRODOTTI

MENU

MENU

PRODOTTI

​CONTATTI

​CONTATTI

Noi siamo produttori di conserve e marmellate molto particolari , mettiamo  ogni giorno lo stesso impegno che mettiamo nelle nostre produzioni, nella ricerca di prodotti di nicchia per testarli per voi e per costruire una selezione di cibo che abbia come unico riferimento la qualità.

Noi siamo produttori di conserve e marmellate molto particolari , mettiamo  ogni giorno lo stesso impegno che mettiamo nelle nostre produzioni, nella ricerca di prodotti di nicchia per testarli per voi e per costruire una selezione di cibo che abbia come unico riferimento la qualità.

Via Merì, 14 - 95024 Acireale (CT)

+39 350 005 6475

alice@sonodelsud.com 

P. IVA 05690470876

Cod SDI SRUO82D

Marchio di proprietà di Sono del sud

di Alice Mantello

Via Merì, 14 - 95024 Acireale (CT)

+39 350 005 6475

alice@sonodelsud.com 

P. IVA 05690470876

Cod SDI SRUO82D

Marchio di proprietà di Sono del sud

di Alice Mantello

TRYITALY

 

Blog


facebook
twitter
instagram

facebook
twitter
instagram

Le novità dal mondo del cibo

www.srditalia.it @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience 

www.srditalia.it @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience 

tw-40

La Cassata Siciliana

17-05-2020 00:00

Redazione interna

Cibo, Ricette, Cibo siciliano, ricotta, Cioccolato, cassata di ricotta, Pan di Spagna, Vaniglia, Zucchero, Frutta candita, pasticceria, glassa,

La Cassata Siciliana

Ecco suo maestà la cassata. Che come dire ecco la Sicilia.

cassata-siciliana-1589214521.jpg

 Quando si dice che il cibo, la cucina sono manifesti dei luoghi, frutto di intrecci misteriosi e sublimi tra antropologia e geografia tra agricoltura e cultura si dice un vero che pare addirittura ovvio. Così ci sono delle ricette che al solo evocarle producono ricordanze ed emozioni di luoghi: Ecco suo maestà la cassata. Che come dire ecco la Sicilia. Ma queste preparazioni spesso si portano dietro una fama, errata, di eccesso di difficoltà di inconoscibilità. Ecco un dolce stupendo, armonioso, opimo eppure agevole da preparare. Vi diciamo come si fa. E' un anche un ottimo modo per impiegare questo tempo di forzata clausura. Non a caso questo dolce nasce da una tradizione araba, ma diventa compiuto grazie alle monache. Volete saper com'è? Ebbene la cassata niente altro è che la bacinella in cui gli arabi che avevano portato lo zucchero e i pistacchi acconciavano i dolci. Poi alla corte dell'emiro di Kalsa (ora sapete perché si chiama così uno dei quartieri di Palermo) quegli ingredienti compresa la ricotta montata con lo zucchero vennero racchiusi in una bacinella di pasta frolla. Ecco la cassata al forno. Poi le monache del convento della Martorana (quelle che hanno inventato le paste di mandorle) arricchirono la cassata ed ecco ai giorni nostri. E ora in cucina. Poi le monache del convento della Martorana (quelle che hanno inventato le paste di mandorle) arricchirono la cassata ed ecco ai giorni nostri. E ora in cucina. Poi le monache del convento della Martorana (quelle che hanno inventato le paste di mandorle) arricchirono la cassata ed ecco ai giorni nostri. 

cassata-siciliana-1589214728.jpg

Ingredienti:1 pan di Spagna da 500g, 400 g di Ricotta 200 g di zucchero a velo 250 g di frutta candita, 100 g di cioccolato fondente un pizzico di vaniglia in polvere 200 g di zucchero semolato Per la glassa: 50 g di mandorle pelate, 50 g di zucchero a velo, qualche mandorla amara e glucosio

Procedimento

Passare la ricotta al setaccio, facendo cadere la purea in una terrina. Lavorando bene con un cucchiaio di legno mescolarla con lo zucchero, 200 grammi di frutta candita tagliata a pezzi insieme con il cioccolato, aggiungendo un pizzico di vaniglia. Foderate una tortiera a bordi alti con il pan di Spagna tagliato a fette spesse e riempite lo spazio centrale con il composto di ricotta. Coprite con un disco di pan di Spagna e mettete in frigorifero per qualche ora. Preparate la glassa polverizzando le mandorle con un mixer; unite lo zucchero a velo e frullate ancora per pochi secondi. Unire il glucosio, un cucchiaino per volta, fino a che il composto comincia ad aggregarsi. Estrarlo dal frullatore e impastarlo a mano fino alla giusta consistenza (eventualmente aggiungete ancora glucosio se troppo secco, o zucchero a velo se troppo morbido).Il marzapane si può facilmente colorare a piacere con poche gocce di colorante alimentare. Chiuso ermeticamente si conserva in frigo per molto tempo. Quando sarà pronto, versarlo sulla cassata che sarà stata sformata su un piatto di dolci. Guarnite la cassata alla siciliana con il resto della frutta candita tagliata a pezzetti e servire

image-951

Iscriviti alla Newsletter

Lasciaci la tua mail e ricevi subito un coupon sul tuo primo acquisto, è semplice e veloce!
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder